Kentstrapper Mavis

Kentstrapper Mavis

5.300,00 IVA esclusa

L’italianissima Kentstrapper Mavis è senza alcun dubbio una delle stampanti 3D di grande formato (il volume di stampa è pari a ben 40x40x70 cm!) più evolute al mondo, grazie al sistema di autocalibrazione completamente automatico che prima di ogni stampa regola il piatto tramite 3 motori dedicati, grazie al sistema che preserva la stampa anche in caso di black-out ed infine grazie al sistema di controllo di rottura o fine filamento. La struttura completamente chiusa facilita l’uso di materiali difficili come l’ABS, il Nylon, l’HIPS ed altri.

Per informazioni sull’acquisto telefonaci allo 06/88643413, 335/5631838 oppure scrivici a info@3ddigitaldream.it.

Il modello Zero, più piccolo ma molto simile a questo, è in dimostrazione permanente presso il nostro show-room a Roma in Piazza Bortolo Belotti 5/6.

Categoria: Tag:

Descrizione

Grande formato ma facile da usare

Mavis è una stampante 3D FFF – Fused Filament Fabrication- che fonde la tecnologia avanzata e le dimensioni generose con la semplicità d’utilizzo. La stampante 3D Mavis è stata ideata per avere un’area di lavoro molto capiente e per semplificare e velocizzare l’interazione tra uomo e macchina, al punto da considerarla connessa direttamente alla nostra mente. E’ dotata di un sistema di auto-calibrazione perché questa operazione risulta una delle più impegnative, è dotata di sistemi che riducono notevolmente il rischio di fallimento della stampa perché non si deve interrompere il processo creativo. La stampante 3D Mavis è la risposta alle esigenze reali dei makers, dei professionisti, dei service e di chiunque abbia sogni e idee da realizzare.
Il volume scelto di 400x400x700 mm permette di realizzare prototipi  di grandi dimensioni senza la necessità di scalarli o sezionarli.
 Smart: un’interfaccia potente ma intuitiva
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

La stampante 3D Mavis è dotata di un’interfaccia dinamica dove icone colorate permettono all’utente di accedere ai comandi in modo semplice e veloce. Nessuna manopola, nessun click, il display touch screen da 5 pollici permetterà di gestire tutto con il semplice tocco delle dita o con il modo pennino in dotazione.

Potrai avviare le tue stampe direttamente da pennetta usb o tramite  interfaccia web (connessione wi-fi).

 

 

Autocalibrazione: giusto il tempo di iniziare

La parte più complicata nell’utilizzo di una stampante 3D risiede nella procedura di calibrazione del piatto di stampa. Abbiamo cercato la soluzione a questo problema e abbiamo dotato la stampante 3D Mavis di un sistema automatico di calibrazione. Appena la accenderai sarai in grado di stampare senza dover effettuare nessuna procedura manuale di calibrazione.

 

 

 

 

Sicurezza: tutela dell’operatore

Sul pannello frontale trovano posto  un interruttore a chiave che permette l’accensione della stampante solo  a personale autorizzato e  un pulsante  di emergenza per poter interrompere in maniera immediata ogni processo in corso.

 

 

 

 

 

 

 

Finisce il filo ma non la stampa

Se il filamento termina non dovrete più rinunciare al vostro oggetto. La stampante 3D Mavis è in grado di capire se il filamento è terminato e di salvare il processo di stampa per poi essere riavviato, una volta aver ricaricato il filamento.

Interrompi. Arresta. Riprendi quando vuoi.

L’interruzione di corrente non causerà mai più il fallimento della vostra stampa. La stampante 3D Mavis è in grado di capire se viene privata dell’alimentazione e di salvare il processo di stampa. Sul display della stampante apparirà un messaggio che notifica l’assenza di alimentazione e non appena l’alimentazione ritornerà la stampante 3D ripartirà da dove si era interrotta. Questo sistema permette anche di gestire il processo di stampa, può essere messo in pausa o arrestato per poi riprenderlo in un secondo momento.

 

Caratteristiche tecniche
Tecnologia di stampa: filamento fuso
Volume di stampa: 400 x 400 x 700 mm
Risoluzione verticale: da 100 a 200 micron
Foro ugello: da 0,4 mm a 0,8 mm
Temperatura del piatto riscaldato: da 50 a 100 gradi
Temperatura dell’estrusore: fino a 260 gradi

Filamenti utilizzabili: praticamente tutti